martedì 4 febbraio 2020

Streghe innamorate in promo!

"Le streghe della porta accanto" in promo fino alla festa dell'amore!


Care consorelle e cari confratelli,
"Le streghe della porta accanto" sarà disponibile a 99 centesimi fino al week end della festa dell'amore. Vi ricordo che è anche attualmente gratis per gli abbonati Prime Reading e Kindle Unlimited. Vi lascio ai dettagli e ai pareri dei blog, e che la Dea vi benedica

La differenza di età può diventare un problema secondario,
se devi nascondere la tua natura di strega.

Quando Vanessa viene accolta nella casa di zia Miranda, l’ultima cosa a cui pensa è l’amore, perché ha bisogno di concentrarsi su quanto ha appena scoperto. Non è mai stata una cima, i suoi interessi sono assai materiali, quindi dovrà sforzarsi parecchio per imparare a convivere con la sua natura di strega. Deve maturare, così come la zia farebbe meglio a lasciar andare il fantasma del suo antico amore. La vita della bella Miranda è un allegro caos fatto di magie da nascondere agli abitanti del quartiere, soprattutto a quegli affascinanti comuni mortali che si sono trasferiti nella villetta di fronte: lo scapestrato Diego e il giudizioso figlio di lui, Manuel. Il primo sarebbe perfetto per Miranda, il secondo per Vanessa. Peccato che, oltre alla ‘normalità’, i due hanno un’altra caratteristica che scombina i piani e le protezioni magiche delle streghe: Diego è attratto dalle belle ragazze, mentre Manuel dalle donne mature...

Una fiaba allegra e moderna sull’importanza di accettarsi al di là di difetti e differenze.

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO

"Le streghe della porta accanto è un romanzo allegro e spiritoso, uno scritto decisamente umoristico. Diverso dai vecchi romanzi che avevo avuto modo di conoscere e leggere della stessa autrice, ma che ho apprezzato ugualmente." - La recensione completa su Tratto rosa

"La magia diventa quotidiana, vi farà sorridere e passare qualche ora con una lettura serena che gioca sugli stereotipi, li stravolge e li rende reali e attuali. I personaggi si evolvono e diventano il fulcro di una storia con quattro protagonisti principali e una guest star felina irresistibile. Punti di vista alternati e inaspettati donano alla trama ritmo e velocità, dimostrando ancora una volta la bravura dell’autrice nel dare tridimensionalità alla storia." - La recensione completa su Storie di notti senza luna

"Una vivace storia romantica con un pizzico di magia, che fa di questo libro la lettura ideale per dare tutte insieme il benvenuto all'estate!" - La recensione completa su La mia biblioteca romantica

"Era da un po' che non si faceva leggere, e il ritorno di Anonima Strega negli store online non  avrebbe potuto essere più spensierato, ironico e spassoso." - La recensione completa su Sognando tra le righe

"Un romanzo simpatico, scorrevole e spensierato, che mi ha strappato più di una risata e catapultato in un fiaba moderna, che parla di incantesimi e buoni sentimenti, in cui l'amore va oltre la differenza d'età, superando e accettando le stravaganze di chi si ama." - La recensione completa su Italians do it better

"I dialoghi sono briosi e intriganti. Ho trovato fantastica Vanessa con i suoi modi così svampiti, è proprio la sua ignoranza che la rende simpatica (...) Una lettura davvero gradevole e simpatica che lascia un sapore dolce e un pizzico di magia nel cuore." - La recensione completa su Romance Non-Stop

"Una lettura semplice, ironica, intrisa di magia e di buoni sentimenti che vi terrà compagnia giusto per la durata di una serata e che vi regalerà qualche bel sorriso." - La recensione completa su Leggere è sognare

"Leggere Le streghe della porta accanto è gradevolissimo, romantico, simpatico e spassoso. Lo consiglio senza ombra di dubbio." - La recensione completa su "Bostonian Library"

"Fluida, evocativa, frizzante: Anonima Strega riempie fin da subito il campo visivo del lettore e, con potente maestria lo spinge a divorare le vicende dei suoi personaggi che, con una verve sottile ma costante e un pizzico di magia, ci raccontano alcune delle difficoltà dei giorni nostri." - La recensione completa su "Se ne dicon di parole."

domenica 5 gennaio 2020

La tillandsia cyanea

Purificarsi dall'inquinamento elettromagnetico.


La Tillandsia Cyanea è una pianta proveniente dell’America meridionale che può raggiungere i 60 cm di altezza. Purtroppo fiorisce una volta sola, tuttavia la fioritura dura dai tre ai quattro mesi. La piantina ama i luoghi umidi, al chiuso, mai però al di sotto dei 15°; luminosità sì, ma non l'esposizione diretta al sole. 
Alla Tillandsia vengono attribuite proprietà purificatrici, in particolare dall'inquinamento chimico ed elettromagnetico, motivo per cui l'ideale sarebbe collocarla vicino al pc o alla tv.

martedì 3 dicembre 2019

Le streghe su Prime Reading

"Le streghe della porta accanto" su Prime Reading.


Care consorelle e cari confratelli,
"Le streghe della porta accanto" sarà disponibile gratis per gli abbonati Prime Reading da dicembre 2019 a giugno 2020. Esce dal catalogo il primo volume (autoconclusivo) della serie ("In cima al cuore") della mia metà non-oscura Mia Mistràl (ma tutti e tre i titoli rimangono online), ed entra Anonima Strega, di cui potete trovare su Amazon in esclusiva ben dieci titoli sia in cartaceo, sia in ebook, sia per gli abbonati Kindle Unlimited. Da oggi c'è anche questa nuova opportunità per entrare nel mondo delle mie streghe, fra l'altro col titolo più colorato e spensierato. Mi auguro che molte/i di voi approfittino di questa occasione, all'approssimarsi delle feste per il solstizio.
Vi lascio ai dettagli e ai pareri dei blog, e che la Dea vi benedica

La differenza di età può diventare un problema secondario,
se devi nascondere la tua natura di strega.

Quando Vanessa viene accolta nella casa di zia Miranda, l’ultima cosa a cui pensa è l’amore, perché ha bisogno di concentrarsi su quanto ha appena scoperto. Non è mai stata una cima, i suoi interessi sono assai materiali, quindi dovrà sforzarsi parecchio per imparare a convivere con la sua natura di strega. Deve maturare, così come la zia farebbe meglio a lasciar andare il fantasma del suo antico amore. La vita della bella Miranda è un allegro caos fatto di magie da nascondere agli abitanti del quartiere, soprattutto a quegli affascinanti comuni mortali che si sono trasferiti nella villetta di fronte: lo scapestrato Diego e il giudizioso figlio di lui, Manuel. Il primo sarebbe perfetto per Miranda, il secondo per Vanessa. Peccato che, oltre alla ‘normalità’, i due hanno un’altra caratteristica che scombina i piani e le protezioni magiche delle streghe: Diego è attratto dalle belle ragazze, mentre Manuel dalle donne mature...

Una fiaba allegra e moderna sull’importanza di accettarsi al di là di difetti e differenze.

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO

"Le streghe della porta accanto è un romanzo allegro e spiritoso, uno scritto decisamente umoristico. Diverso dai vecchi romanzi che avevo avuto modo di conoscere e leggere della stessa autrice, ma che ho apprezzato ugualmente." - La recensione completa su Tratto rosa

"La magia diventa quotidiana, vi farà sorridere e passare qualche ora con una lettura serena che gioca sugli stereotipi, li stravolge e li rende reali e attuali. I personaggi si evolvono e diventano il fulcro di una storia con quattro protagonisti principali e una guest star felina irresistibile. Punti di vista alternati e inaspettati donano alla trama ritmo e velocità, dimostrando ancora una volta la bravura dell’autrice nel dare tridimensionalità alla storia." - La recensione completa su Storie di notti senza luna

"Una vivace storia romantica con un pizzico di magia, che fa di questo libro la lettura ideale per dare tutte insieme il benvenuto all'estate!" - La recensione completa su La mia biblioteca romantica

"Era da un po' che non si faceva leggere, e il ritorno di Anonima Strega negli store online non  avrebbe potuto essere più spensierato, ironico e spassoso." - La recensione completa su Sognando tra le righe

"Un romanzo simpatico, scorrevole e spensierato, che mi ha strappato più di una risata e catapultato in un fiaba moderna, che parla di incantesimi e buoni sentimenti, in cui l'amore va oltre la differenza d'età, superando e accettando le stravaganze di chi si ama." - La recensione completa su Italians do it better

"I dialoghi sono briosi e intriganti. Ho trovato fantastica Vanessa con i suoi modi così svampiti, è proprio la sua ignoranza che la rende simpatica (...) Una lettura davvero gradevole e simpatica che lascia un sapore dolce e un pizzico di magia nel cuore." - La recensione completa su Romance Non-Stop

"Una lettura semplice, ironica, intrisa di magia e di buoni sentimenti che vi terrà compagnia giusto per la durata di una serata e che vi regalerà qualche bel sorriso." - La recensione completa su Leggere è sognare

"Leggere Le streghe della porta accanto è gradevolissimo, romantico, simpatico e spassoso. Lo consiglio senza ombra di dubbio." - La recensione completa su "Bostonian Library"

"Fluida, evocativa, frizzante: Anonima Strega riempie fin da subito il campo visivo del lettore e, con potente maestria lo spinge a divorare le vicende dei suoi personaggi che, con una verve sottile ma costante e un pizzico di magia, ci raccontano alcune delle difficoltà dei giorni nostri." - La recensione completa su "Se ne dicon di parole."

sabato 2 novembre 2019

L'orchidea

Un potente afrodisiaco medievale.


L'orchidea deriva il suo nome dal greco ὄρχις, testicolo. Plinio la 'battezzò' così quando si accorse che le radici erano due tuberi simili ai testicoli. In passato (in particolar modo nel Medioevo), dunque, ci fu una corsa all'essiccazione dei tuberi per ricavarne afrodisiaci, anche per la teoria di Paracelso, che vedeva in alcune specie segni divini collegati alle proprietà medicamentose delle piante. Di conseguenza, tutto questo ha creato problemi in relazione alla diffusione dell pianta, che oggi tuttavia conosciamo e apprezziamo tutti.

domenica 20 ottobre 2019

Le giuggiole (o zizzole)

Per sentirsi in un brodo di giuggiole.


(dal mio antro)

Care consorelle e cari confratelli,
il giuggiolo è un albero noto anche come zizzolo o dattero cinese, i cui frutti, dalla forma simile a quella delle olive, possono essere mangiati quando ancora non sono maturi (verde-marrone) e hanno un sapore acidulo simile a quello delle mele verdi, oppure quando sono raggrinziti (marroni), con un gusto che somiglia a quello del dattero.
Purtroppo questo prezioso alberello, che io custodisco nel mio antro, è dai più dimenticato, ma i frutti sono ricchi di vitamine, sali minerali e antiossidanti, di conseguenza rafforzano ossa e sistema immunitario. Le giuggiole (o zizzole) sono un toccasana anche per la gola (bronchiti, raffreddori e raucedine), e alleviano persino gli stati ansiosi.
Ma da dove viene la celeberrima espressione "andare in brodo di giuggiole"?
La tradizione vuole che le nostre trisavole preparassero uno sciroppo di giuggiole (ultimo frutto di stagione a essere invasato), messe in infusione nell'alcol. Il liquore ottenuto era talmente dolce da mandare gli ospiti in visibilio, "in brodo di giuggiole", insomma :)
Perché non provarlo, dunque?
Che la Dea vi benedica

venerdì 18 ottobre 2019

Aspettando Halloween

Streghe in promozione a 99 centesimi!


Care consorelle e cari confratelli,
Le streghe della porta accanto (autoconclusivo) e la trilogia delle Spose della notte (1, 2, e 3!) sono in promozione a 99 centesimi, dunque, dato l'avvicinarsi di Halloween, se siete in vena di letture stregonesche, potrebbe trattarsi dell'atmosfera giusta per voi.
Halloween non è un giorno di morte, come la tradizione cristiana vuole insegnarci, ma una ricorrenza gioiosa che nel calendario celtico viene ricordata come Samhain: finisce l'estate e inizia la lunga stagione invernale. È dunque una sorta di capodanno stregonico, in cui vino e birra scorrono a fiumi; uno stato alterato della coscienza, che permette di guardare oltre la superficie e di entrare in contatto con l'al di là, ma in maniera lieta.
Che la Dea vi benedica

***

La differenza di età può diventare un problema secondario,
se devi nascondere la tua natura di strega.

Quando Vanessa viene accolta nella casa di zia Miranda, l’ultima cosa a cui pensa è l’amore, perché ha bisogno di concentrarsi su quanto ha appena scoperto. Non è mai stata una cima, i suoi interessi sono assai materiali, quindi dovrà sforzarsi parecchio per imparare a convivere con la sua natura di strega. Deve maturare, così come la zia farebbe meglio a lasciar andare il fantasma del suo antico amore. La vita della bella Miranda è un allegro caos fatto di magie da nascondere agli abitanti del quartiere, soprattutto a quegli affascinanti comuni mortali che si sono trasferiti nella villetta di fronte: lo scapestrato Diego e il giudizioso figlio di lui, Manuel. Il primo sarebbe perfetto per Miranda, il secondo per Vanessa. Peccato che, oltre alla ‘normalità’, i due hanno un’altra caratteristica che scombina i piani e le protezioni magiche delle streghe: Diego è attratto dalle belle ragazze, mentre Manuel dalle donne mature...

Una fiaba allegra e moderna sull’importanza di accettarsi al di là di difetti e differenze.

Solo su Amazon: www.amazon.it/dp/B07SH11BM7

Trovate la trilogia delle Spose della notte (in promo) e tutti gli altri miei romanzi QUI.


sabato 21 settembre 2019

Le mie donne #17: Gatta

"Come ogni strega che si rispetti, anche Miranda e Vanessa hanno il loro 'famiglio', ovvero Gatta, che in più di un'occasione è la voce narrante del romanzo. " - Dal blog "Italians do it better"


Care consorelle e confratelli,
"Le streghe della porta accanto" (vedi qui la trama) scorre attraverso i punti di vista (presentati a paragrafi alternati in terza persona) dei quattro protagonisti, ovvero i componenti delle due coppie 'intricate.' Il prologo è tuttavia presentato dalla felina di casa, probabilmente il personaggio più saggio dell'intero 'cast'...


Arrivò un giorno di maggio con la corriera delle diciassette e trentacinque e portò con sé lo scompiglio.
Scese da sola al limitare del quartiere, alla fermata davanti al numero uno del Viale delle Rose, mentre un forte vento si levava da ponente.
La campagna soleggiata scivolava piano tra le prime villette fiorite e le folate accompagnarono il rumore del mezzo che si allontanava placido lungo il viale. Subito, il silenzio rimasto fu invaso dallo scoppiettio dei tacchi e la osservai ancheggiare sul marciapiede, la borsetta agganciata all’incavo del braccio, gli occhiali da sole che nascondevano il viso.
Io riposavo come d’abitudine sul muretto della signora Evelina e indugiai con la zampetta tra i denti, disturbata nella mia trentunesima azione quotidiana di toeletta.
Capii all’istante che si stavano avvicinando guai.
Non per il portamento antipatico, con quel mento sollevato e l’andatura di chi è oltremodo sicuro di sé, quanto perché sapevo ben riconoscere blu, verde, giallo e violetto, mentre la mia vista felina sarebbe stata in grado di distinguere quel tailleurino rosso acceso, che sfumava nell’arancio, solo se lei fosse stata come Miranda, la mortale non comune con cui trascorrevo la maggior parte del mio tempo libero.
Un’ultima ventata virò sulla ragazza, portandole via il cappello a larghe falde, e i lunghi capelli lucidi e neri, simili al mio pelo, sfidarono per un attimo la gravità.
«Tu!» strillò, puntandomi un dito contro. Il cappello era diventato un puntino lontano nel cielo. «Fallo tornare subito qui!»
Le feci la carità di osservarla per la bellezza di tre secondi, poi girai il deretano e me ne andai, schifata da cotanta idiozia.

Potrei dirvi di fare attenzione più che altro all'epilogo, ma non faccio parte di quella fetta di pubblico che va a leggere il finale dei libri prima di iniziarli, quindi fate attenzione a quel che ritenete opportuno ;) 
Che la Dea vi benedica

Immagine: Designer-Obst/Pixabay