venerdì 6 gennaio 2017

Il carbone

Un magico dono per gli Gnomi che si sono comportati bene.


Care consorelle e confratelli,
formatosi dai residui dei vegetali e di altre sostanze organiche, il carbone è noto perlopiù per il riscaldamento. Torba, lignite, litantrace e antracite sono le varie forme sotto cui si presenta, alcune derivate addirittura dal Paleozoico. Un composto molto antico, dunque, arrivato da cuore della Terra, e di conseguenza carissimo alle streghe di tutti i tempi, anche nella forma fossilizzata.
Il colore potrebbe legarlo al lato oscuro della magia, ma è sempre stato utilizzato pure per attirare fortuna e denaro, anche perché il carbone è assai gradito agli Gnomi, spiriti elementali della Terra (ne abbiamo conosciuto uno nel mio stregonesco Le spose della notte, nel corso di un rituale di evocazione dedicato all'elemento corrispondente). La polvere di carbone viene inoltre usata per scrivere o disegnare i simboli di protezione.
Nel magico giorno della Befana, non si può dimenticare la tradizione che lo vede 'in dono' ai bambini che non si sono comportati bene, seppur inizialmente fosse un simbolo propiziatorio (per conoscere le radici di questa festa, leggi il post Le origini della Befana).
Che la Dea vi benedica

Elemento: Terra.
Divinità: Saturno, Gea, Gnomi, Demetra.
Sfera d'azione: portafortuna, denaro.

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

Nessun commento:

Posta un commento