giovedì 16 novembre 2017

La bronzite

La 'pietra della cortesia'.


Care consorelle e confratelli,
la derivazione del nome di questa pietra è comprensibile a partire dalla visione del suo colore.
Chiamata anche “pietra della cortesia”, poiché mitiga la rabbia e l’aggressività, alleviando le tensioni sia fisiche sia mentali, aiuta di conseguenza a controllare lo stress e favorisce la lucidità necessaria per affrontare i problemi e prendere le decisioni migliori.
In litoterapia è usata per alleviare le contrazioni muscolari, gli spasmi e il dolore, inoltre per rafforzare i nervi e le gambe.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

mercoledì 15 novembre 2017

La linaria

Per problemi assai prosaici.


Care consorelle e confratelli,
la linaria è una pianta dal fusto eretto che in qualche caso può raggiungere il metro d'altezza. Ha foglie acute, fiori gialli disposti in spighe che spuntano in estate, e frutti in capsula.
Comune lungo fossati e nei terreni aridi, va recisa per intero (si può usare tutta la pianta) senza svellere la radice, in modo che possa germogliare di nuovo.
Ottima per insalate, si può unire ad altre erbe, per esempio il tarassaco.
Questa pianticella è usata in erboristeria contro le affezioni emorroidali.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

martedì 14 novembre 2017

La millerite

Ciuffi di aghetti di cristallo per ridurre l'ansia.


Care consorelle e confratelli,
la millerite deve il suo nome al mineralogista William Hallowes Miller ed è il minerale più ricco di nichel. Costituito difatti da solfuro di nichelio, si rinviene perlopiù in masse di ematite, siderite, marmi o calcite, ma anche nei giacimenti di carbone o in geodi di quarzo. Cristallizza in ciuffi di aghetti sottili color ottone o verdastri, in masse compatte lamellari o in piccoli cristalli. Per alterazione, può ricoprirsi di carbonati di nichel o idrossido di nichel (in questo caso prende il nome di ‘jamborite’). Si trova in Germania, ex Cecoslovacchia, Stati Uniti e Canada, e nel nostro paese è diffusa nelle zone intorno a Bologna, Modena e in alcune miniere della Sardegna.
In cristalloterapia, stimola l'intelletto, aiuta a eliminare gli aspetti negativi del proprio ego, riduce l'ansia, e favorisce l'attività dei capillari aumentando l'elasticità dei tessuti.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

giovedì 9 novembre 2017

L'howlite

Per favorire la consapevolezza di sé.


Care consorelle e confratelli,
l’howlite deriva il suo nome da Henry How, il chimico, geologo e mineralista canadese che l'ha scoperta nel 1868 in Nuova Scozia. Di colore bianco fibroso con venature nere, è nota per la proprietà di favorire la consapevolezza di sé, nonché per quelle di incrementare la creatività e calmare le emozioni; stimola di conseguenza l’indipendenza della persona e la capacità di prendere il controllo cosciente delle proprie azioni.
Sul piano fisico, facilita un sonno profondo e riposante, ma in genere aiuta anche a rilassarsi e liberare la tensione muscolare; calma inoltre le irritazioni cutanee e regolarizza gli scambi di liquidi nell’organismo.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

mercoledì 8 novembre 2017

La cariofillata

Una pianta utile ma molto fragile.


Care consorelle e confratelli,
la cariofillata è una pianta nota in erboristeria per il suo aroma che ricorda quello del garofano. Può raggiungere i 40-50 cm d'altezza, ha molte radici, un fusto eretto e foglie (pennosette e dentate) disposte a rosetta. I piccoli fiori gialli sono molto fragili, perché i petali si sfaldano o volano via al minimo tocco. La si trova ai margini dei boschi e delle siepi, dalla pianura alla montagna e fiorisce dalla primavera all'estate. In genere se ne raccolgono le foglie tenere, recidendole, lasciando dunque intatta la piantina.
In cucina la cariofillata è usata per insalate e minestre, ma anche in frittate, oppure accompagnata a formaggi.
In fitoterapia, questa pianta è utilizzata (essiccata) come depurativa, astringente, stimolante dell'afflusso di sangue nella zona pelvica, e anche come digestivo.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

martedì 7 novembre 2017

La gibbsite

Per i disturbi del collo e della schiena.


Care consorelle e confratelli,
la gibbsite è un idrossido di alluminio il cui nome deriva da quello del  mineralogista statunitense George Gibbs. Questo minerale è conosciuto anche come 'idrargillite' (dal greco “υδώρ”, ovvero “acqua e argillite” perché, se riscaldata, produce acqua).
Si presenta in masse scagliose, stalattitiche, oppure in aggregati raggiati di cristalli lamellari, di colore biancastro e lucentezza madreperlacea. I cristalli in genere sono di aspetto tabulare, di scarsa lunghezza (solo di rado superano i pochi centimetri).
La troviamo in Russia, sui monti Urali, ma anche in Norvegia, Brasile, e a Richmond, nel Massachusetts, dove venne osservata per la prima volta da Gibbs.
In cristalloterapia, favorisce l'indipendenza nel lavoro e l'iniziativa nelle imprese, e sul piano fisico è utilizzata per i disturbi del collo e della schiena.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

lunedì 6 novembre 2017

La prehnite

La pietra dei sogni, della meditazione e delle profezie.


Care consorelle e confratelli,
la prehnite è la pietra dei sogni, della meditazione e delle profezie, ed è stata a lungo utilizzata dagli sciamani e dagli indigeni del Sudafrica. La leggenda tramanda quindi che si tratta di una pietra ottima per le predizioni, dato che incentiva la spiritualità e la capacità di cogliere il soprannaturale. Guida per lo spirito, favorisce il legame fra la volontà e il cuore, di conseguenza aiuta la ragione ad agire in maniera positiva. Insegna dunque a essere oggettivi e a indirizzare in maniera giusta i sentimenti nei confronti degli altri. È nota difatti anche come pietra dell´amore incondizionato
Sul piano fisico, la prehnite favorisce l´eliminazione delle tossine, stimola il metabolismo dei grassi e promuove in generale i processi di rigenerazione dell'organismo.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI