domenica 2 luglio 2017

L'anserina

Dalle minestre all'erboristeria.


Care consorelle e confratelli,
l'anserina è una pianticella molto 'bassa', che si sviluppa perlopiù lungo le sue radichette (gli stessi rami sono radicanti). Le foglie sono pennatosette, composte a loro volta da altre piccole foglioline ovali e seghettate. Molto carini i fiori, gialli, a cinque petali, che spuntano da giugno ad agosto.
In cucina se ne utilizzano le radici, che vengono lessate e condite come qualsiasi altra erba mangereccia. Le foglie più tenere vengono sfruttate invece per le insalate, mentre quelle più adulte per le minestre.
In erboristeria è usata come potente astringente, antispasmodico e antitermico.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

Nessun commento:

Posta un commento